1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Rete Rurale Nazionale
Home Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ENRD Stampa Iscriviti alla newsletter RSS Feed Vai al sito in inglese Twitter Facebook Youtube
RRn
 
Cos'Ŕ la RRN
AREE TEMATICHE
ARCHIVI
SERVIZI
 

Contenuto della pagina

GAL Capo S. Maria di Leuca

Logo GAL Capo S. Maria di Leuca

Pubblicata la Newsletter "Terra dei due mari news", n. 227

In questo numero:
 
PUBBLICATO IL REGOLAMENTO PER L'AGGIORNAMENTO DELL'ALBO DEGLI ESPERTI DI SETTORE E CONSULENTI DEL GAL
 
Il GAL Capo S. Maria di Leuca comunica che Ŕ stato pubblicato il Regolamento per l'aggiornamento dell'Albo degli Esperti di Settore e Consulenti del GAL (Approvato con modifiche dal Consiglio di Amministrazione del 30 Marzo 2012). Il Regolamento e la relativa domanda d'iscrizione sono disponibili sul sito internet: www.galcapodileuca.it nella sezione:Documenti in evidenza. Si ricorda che la domanda e la relativa documentazione per l'iscrizione all'Albo dovranno essere inviata esclusivamente a mezzo raccomandata postale con avviso di ricevimento,al seguente indirizzo: GAL Capo S. Maria di Leuca s.r.l. - Piazza Pisanelli (Palazzo Gallone) - 73039 Tricase (Le), entro e non oltre il 15 Maggio prossimo e che farÓ fede il timbro dell'Ufficio postale di spedizione.Per qualsiasi informazione gli uffici del GAL sono aperti al pubblico il Mercoledý e Venerdý dalle ore 10.00 alle 13.00 e il Lunedý, Martedý e Giovedý dalle ore 17.00 alle 19.00 - Tel. 0833.545312 Fax 0833.545313, e-mail: gal@galcapodileuca.it
 
PUBBLICATO IL REGOLAMENTO PER L'AGGIORNAMENTO DELL'ALBO DEI FORNITORI DI BENI E SERVIZI DEL GAL
 
Il GAL Capo S. Maria di Leuca comunica che Ŕ stato pubblicato il Regolamento per l'aggiornamento dell'Albo dei fornitori di beni e servizi del GAL (Approvato con modifiche dal Consiglio di Amministrazione del 30 Marzo 2012). Il Regolamento, la relativa domanda d'iscrizione e l' Elenco delle Categorie e delle Classi Merceologiche sono disponibili sul sito internet www.galcapodileuca.it nella sezione:Documenti in evidenza. Si ricorda che la domanda e la relativa documentazione per l'iscrizione all'Albo dovranno essere inviata esclusivamente a mezzo raccomandata postale con avviso di ricevimento,al seguente indirizzo: GAL Capo S. Maria di Leuca s.r.l. - Piazza Pisanelli (Palazzo Gallone) - 73039 Tricase (Le), entro e non oltre il 15 Maggio prossimo e che farÓ fede il timbro dell'Ufficio postale di spedizione.Per qualsiasi informazione gli uffici del GAL sono aperti al pubblico il Mercoledý e Venerdý dalle ore 10.00 alle 13.00 e il Lunedý, Martedý e Giovedý dalle ore 17.00 alle 19.00 - Tel. 0833.545312 Fax 0833.545313, e-mail: gal@galcapodileuca.it
 

TESI DI LAUREA DEDICATE AI PROGETTI DEL GAL
 
Come accade giÓ da alcuni anni, negli Atenei italiani vengono discusse delle tesi di laurea dedicate alle attivitÓ ed ai progetti realizzati dal GAL Capo S. Maria di Leuca.
Presso la FacoltÓ di Scienze Politiche dell'UniversitÓ degli Studi di Teramo Ŕ stata discussa la Tesi di Laurea in Sociologia del Turismo dal titolo: "Le Nuove Tendenze del Turismo e gli Alberghi Diffusi: il Caso Specchia" presentata, nell'ambito del Corso di Laurea in Scienze del Turismo Culturale, dalla Dott.ssa Melania SANAPO, la quale ha avuto come relatore la Prof.ssa Consuelo DIODATI.
Nella sua tesi, la Dott.ssa SANAPO, dopo aver analizzato il binomio "Turismo e autenticitÓ", approfondendo gli effetti del turismo, la ricerca di autenticitÓ e l'importanza del centro storico, soffermandosi sulle nuove spinte emozionali del turista moderno in visita nel Salento attraverso l'analisi del territorio di riferimento, i suoi aspetti, il punto di vista dei turisti e la governance delle politiche locali.   
Buona parte dell'elaborato Ŕ dedicato al successo dell'Albergo Diffuso: il caso di Specchia, una delle nuove tendenze del turismo ricettivo, che ha permesso ad un piccolo borgo di implementare l'ospitalitÓ diffusa, grazie anche ai mass media, rivelatesi uno dei fattori di successo. Un progetto, realizzato a partire a metÓ degli anni '90, grazie al contributo finanziario del Programma L.E.A.D.E.R. ed all'ausilio del G.A.L. Capo S. Maria di Leuca, attraverso la riqualificazione e valorizzazione di alcune abitazioni del borgo antico.
 
Presso la FacoltÓ di Lettere e Filosofia della Mater Studiorum ‑ UniversitÓ di Bologna Ŕ stata discussa la Tesi di Laurea in Sistemi Urbani dal titolo: "Il Sud Salento e il Parco Naturale Regionale Litorale di Ugento: Progetti per lo Sviluppo Sostenibile" presentata, nell'ambito del Corso di Laurea Magistrale in Geografia e Processi Territoriali, dal Dott. Fabrizio PERROTTA, il quale ha avuto come relatore il Prof. Marzia MARCHI con Correlatore il Prof. Marco SETTI.
Nella sua tesi, il Dott. Perrotta, dopo aver descritto l'inquadramento storico‑geografico e il sistema socio‑economico del Sud Salento ha analizzato lo Sviluppo Locale, tra sostenibilitÓ e Parchi Naturali, attraverso le capacitÓ e le risorse di cittÓ e territori, le politiche regionali e territoriali dell'Unione Europea, gli scopi e le evoluzione del Programma INTERREG sul territorio; le strategie di sviluppo locale dell'Unione Europea nell'ambito del Programma URBAN. Con particolare attenzione ai progetti per lo sviluppo rurale realizzati nell'ambito del Programma LEADER dal GAL Capo S. Maria di Leuca, evidenziando il progetto dell'Albergo Diffuso di Specchia e le politiche di sviluppo locale nel Mezzogiorno e nel Sud Salento, concludendo il capitolo esaminando lo sviluppo locale e i Parchi.       
Il laureando successivamente Ŕ passato ad esaminare il Parco Naturale Regionale di Ugento, analizzando la Legislazione comunitaria, nazionale e regionale delle aree protette, l'iter istitutivo del Parco Naturale Litorale di Ugento e la zonizzazione e uso del suolo relativamente alla gestione del parco per lo sviluppo locale. Nel prosieguo dell'elaborato, il Dott. Perrotta ha illustrato delle proposte e progetti per la gestione del Parco, analizzando gli elementi per il piano di marketing territoriale e le caratteristiche territoriali, identificando la missione e gli obiettivi strategici ed il potenziamento dell'offerta territoriale.
    

 

Per ulteriori informazioni: