1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Rete Rurale Nazionale
Home Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ENRD Stampa Iscriviti alla newsletter RSS Feed Vai al sito in inglese Twitter Facebook Youtube
RRn
 
Cos'Ŕ la RRN
AREE TEMATICHE
ARCHIVI
SERVIZI
Impresa
 

Contenuto della pagina

Piano Nazionale Prevenzione in Agricoltura e Silvicoltura (PNPAS)

In adempimento delle previsioni del "Patto per la tutela della salute e la prevenzione nei luoghi di lavoro" (DPCM 17.12.2007), che indicava la prioritÓ e l'urgenza di programmare azioni su tutto il territorio nazionale e intervenire nel settore onde ridurre il gravissimo rischio infortunistico, il Comitato Tecnico Interregionale  "Prevenzione Igiene e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro" - Gruppo di lavoro "Sicurezza e salute in agricoltura e selvicoltura" ha predisposto il Piano Nazionale di Prevenzione in Agricoltura e Selvicoltura (PNPAS) per il periodo 2009-2011.
In tale documento sono indicate le misure finalizzate al raggiungimento degli obiettivi nazionali, attraverso l'integrazione dei progetti regionali il cui coordinamento Ŕ a cura di una apposita cabina di regia costituita da: Coordinamento Tecnico delle Regioni e delle Province Autonome, ISPESL, INAIL.
Tra gli obiettivi nazionali del piano si segnalano i seguenti elementi cardine:

 
  • garantire in tutte le ASL/AUSL un'anagrafe aggiornata delle aziende agricole;
  • attivare programmi per la riduzione dei rischi pi¨ gravi (per i trattori: sistemi di protezione in caso di capovolgimento (ROPS), alberi cardanici e prese di potenza; specifiche di sicurezza per le macchine agricole/forestali, percorsi protetti nelle stalle, ecc.);
  • attivare una campagna di controllo dell'applicazione della normativa di sicurezza anche in sede di commercio di macchine, nuove e usate, di noleggio e concessione in uso di attrezzature di lavoro;
  • proporre i criteri necessari ai fini di promuovere, anche attraverso incentivazione economica e/o finanziaria, campagne di adeguamento delle attrezzature di lavoro ai requisiti di sicurezza di cui all'Allegato V al D.Lgs. 81/08 e s.m.i.;
  • contribuire alla definizione, applicazione e verifica di idonei criteri per garantire l'inserimento di requisiti di sicurezza e salute sul lavoro nelle misure dei Piani di Sviluppo Rurale e in altre misure di finanziamento agevolato;
  • realizzare un programma formativo per gli operatori pubblici di prevenzione nei luoghi di lavoro;
  • produrre e diffondere a livello nazionale buone prassi relative a tematiche complesse;
  • produrre e diffondere a livello nazionale materiali divulgativi e manuali, a partire dall'utilizzo dei numerosi materiali giÓ prodotti dagli istituti centrali, Regioni e Province Autonome, provvedendo al loro aggiornamento e al loro adattamento al contesto nazionale.