1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
Rete Rurale Nazionale
Home Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ENRD Stampa Iscriviti alla newsletter RSS Feed Vai al sito in inglese Twitter Facebook Youtube
RRn
 
Cos'Ŕ la RRN
AREE TEMATICHE
ARCHIVI
SERVIZI
 

Contenuto della pagina

26/11/13

GAL Fior d'Olivi, GAL Terre di Murgia, GAL Sud-Est Barese - Genuinità e tradizione: la Puglia conquista Agri@tour

logo GAL Fior d'Olivilogo GAL Terre di Murgialogo Sud-Est Barese

Ottimo bilancio per la spedizione al Salone Nazionale dell'Agriturismo di Arezzo guidata dal GAL Fior d'Olivi, dal GAL Terre di Murgia e dal GAL Sud-Est Barese
Grande successo per la Puglia e per i suoi GAL (GAL Fior d'Olivi, GAL Terre di Murgia e GAL Sud Est Barese) ad Agri@tour, il Salone Nazionale dell'Agriturismo che si Ŕ svolto nell'ultimo fine settimana ad Arezzo. Migliaia di visitatori hanno preso d'assalto lo spazio allestito dai Gruppi di Azione Locale pugliesi per vivere, attraverso un viaggio articolato tra i sapori della terra e le immagini pi¨ belle del territorio, i "Racconti rurali" di un angolo autentico, genuino di Puglia.

Grandi protagonisti sono stati i prodotti tipici della tradizione, dall'olio extravergine d'oliva di Bitonto, al pane di Altamura, fino al carciofo di Mola di Bari e all'uva di Rutigliano, che hanno sbancato la prestigiosa kermesse aretina.
Ottima la partecipazione ai momenti di cooking show riservati alle aziende pugliesi, che hanno riscosso consensi sia nella giuria, composta dalle pi¨ importanti firme giornalistiche dell'enogastronomia italiana, sia nei numerosi curiosi che hanno avuto la fortuna di assaporare un saggio delle tradizioni del territorio.
Spicca, a riguardo, l'importante riconoscimento ricevuto da Alessandro Saracino, chef di Villa Siragusa/Chiascia Acqua, che si Ŕ aggiudicato il Campionato di cucina contadina tenutosi venerdý, a cui ha partecipato anche Steven Crutchfield per Villa Cappelli.
L'illustre commissione ha premiato il giovane chef 19enne per aver preparato con dovizia di particolari, e al tempo stesso grande maestria e semplicitÓ, un piatto cardine della tradizione enogastronomica pugliese: gli strascinati con le cime di rape.
La Puglia ha monopolizzato l'area show cooking del sabato pomeriggio con la preparazione di "Tagliolini con cicerchia e funghi cardoncelli", a cura dello chef Diego Picerno de "I Luoghi di Pitti" - Associazione A.R.A. (Albergatori e Ristoratori di Altamura), "Strascinati Terre di Murgia" a cura dello chef Stefano Depascale dell'Osteria Appia Antica di Santeramo in Colle, "Favetta e cicorie" a cura dello chef Alessandro Saracino e "BaccalÓ leggermente scottato su zuppetta di ceci neri di Acquaviva delle Fonti con pomodori secchi sott'olio di Conversano e pane aromatico alle olive e origano nostrano" a cura dello chef Michele Martino (Ass. Ristoratori Piazza Castello Conversano). I momenti culinari sono continuati anche all'interno dello stand con la degustazione di olive dolci soffritte, funghi, favetta, peperoni, prodotti sott'olio, pane e bruschette.
Non sono mancati, inoltre, nei tre giorni dell'evento, gli incontri con le altre eccellenze italiane del settore per lo scambio di buone pratiche, e i meeting con i tour operator italiani e stranieri interessati ad inserire le aziende agrituristiche pugliesi nel circuito turistico mondiale.

Per ulteriori informazioni: